mercoledì, aprile 27, 2005

Ironia

Mi sento Jim Morrison ma non so cantare, né scrivere poesie. Percorso neurale per eccellenza l’ironia fa dell’uomo un filosofo. E’ il vezzo con cui il nonsenso prende corpo e vaga, sui ritmi dell’intelligenza, nelle nostre menti mentre piano piano, prende corpo e senso. In questo percorso, immaginato e realizzato, l’ironia è il più bel modo di scendere a patti con la realtà. E’ un’esperienza assiomatica. Nasce ovunque, da chiunque, stimolata dalla semplice naturalezza delle cose. Talvolta costruita sottobanco da professionisti, talvolta spontanea come un fiore selvatico, innesca nell’uomo reazioni così simili da continente in continente che vien da pensare che, l’ironia stessa, è l’arte di sbeffeggiare la condizione dell’uomo, l’arte che unisce culture diverse, tradizioni lontane, città e radure. L’ironia, spontanea, è sì un’arte, un ritmato decostruire e ricostruire spazi e luoghi. Può rendere romantico un pilastro, e questo stesso sa, che dopo tutto, tornerà pietra. E’ un vagheggio, una sottile pausa al servizio dell’ingegno. Un attimo che entusiasma. Uno scatto breve e allusivo. Un negroni sbagliato. Un dolce virare verso la felicità. Seduce. Zeppa di abbagli e richiami è la condizione dell’uomo che non si sottovaluta. A volte è un dialogo, una schioppettata, una penna fumante, uno sguardo malconcio. L’ironia è l’insieme di frammenti desueti che sfuggono dal quotidiano, dal pensare con gli occhi aperti. Ha l’onore di un’arte povera. Nessuno è in grado di resisterle. L’ironia è forse niente più che un pensiero, un sogno pensato. E’ n’amica.

6 commenti:

Claps ha detto...

Ma quale è la base filosofica del non senso?
Il non senso nasce come reazione all'iper-razionalizzazione del mondo moderno. Il senso eccede i suoi confini. Si spiega tutto e la scienza aiuta il disvelamento di misteri prima inconfessati.
Siamo stanchi di attribuire un senso a tutto, soprattutto alle nostre identità, ai nostri sogni e alle nostre illusioni. Vogliamo vivere, ecco perché aderiamo, in massa, alla "non-sense theory"

Smeerch ha detto...

Ma che fai, ti lasci i commenti da solo?

leiree ha detto...

Ma qual è la base filosofica della menzogna? Ironia e nonsenso sono fatte di una follia straordinaria e immensa che non può essere sfiorata da chi è schiavo di esistenze ipocrite meschine. Sono disturbata ma non scossa da chi usa parole che non conosce credendo di conoscerle.

yakanama ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
yakanama ha detto...

sono commosso... questi primi post hanno quasi il sapore di un manifesto programmatico... mi viene in mente tristan tzara

www.391.org/manifestos/tristantzara_da
damanifesto.htm

ti 'tengo d'occhio'
www.flickr.com/photos/yakanama

Claps ha detto...

Gran collega Yaka, la stima cresce.
Puoi controllare i future sul Nasdaq in proposito.