martedì, maggio 24, 2005

Linux, intervista al guru "Maddog"

Il movimento Open source significa, al di là di tante altre cose che si leggono in giro, grande spirito di comunità e umiltà. Oggi ne ho avuto una piacevole, diretta conferma.
Sono andato al Linux World Expo di Milano con l'unico obiettivo di intervistare John Maddog Hall, il guru di Linux, a capo di Linux International, l'organizzazione mondiale che promuove il Pinguino.
Inizialmente, senza alcun appoggio di pr vari e appuntamenti, ho pensato che la missione fosse impossibile.
Dopo un girovagare di un'oretta, guardo un un uomo che assomiglia a Maddog.
http://en.wikipedia.org/wiki/Jon_%22maddog%22_Hall
Anzi, era lui. Mi avvicino e gli chiedo se potevo fargli qualche domanda. E lui, con grande tranquillità, mi risponde "Only ten minutes".

Dopo siamo andati in giardino. Il registratore pronto. Il microfono anche e John Maddog mi ha raccontato la sua storia, quella di Linux e dell'Open source.
Alla fine ci siamo fatti una foto con il mio Motorola. Poi lui ha voluto conservarne una per lui e ha estratto la sua digitale e ha chiesto a due visitatori di fotografarci.

Un gesto di grande umiltà. Uno dei padri di Linux mi ha abbracciato e ha voluto fare una foto con me. Ci siamo scambiati l'email. Spero di risentirlo e, perché no, che non nasca un'amicizia. Per ora, so soltanto e per certo che il genio di Maddog è una grande persona.

Presto pubblicherò l'intervista...anche su questo blog.
Vlops

1 commento:

yakanama ha detto...

carissimo vitops, ho seguito il tuo consiglio ed ho iniziato a scribacchiare sul mio blog qui su blogger-blogspot...

giacché sono in vena di autopromozione, rimando tutti al mio quartier generale...
www.flickr.com/photos/yakanama

chiedo clemenza alla corte